Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elisabetta Belloni e il suo pensiero su donne e carriera diplomatica

Attualità mercoledì 24 febbraio 2021 ore 19:25

Studenti tutor per il rispetto delle regole Covid

Un protocollo sottoscritto in prefettura prevede la partecipazione volontaria degli studenti alle attività per la ripresa della didattica in presenza



FIRENZE — La prefettura di Firenze, l’Ufficio Scolastico Territoriale e la Città Metropolitana di Firenze hanno sottoscritto un protocollo con l’obiettivo di avviare percorsi di "formazione sul campo” degli studenti degli ultimi anni delle superiori nel settore della Protezione civile.

Nelle prime settimane della ripartenza è stato impiegato personale della Protezione civile, ma una volta superata la prima fase è maturata l’idea condivisa con i rappresentanti degli studenti e i responsabili delle istituzioni scolastiche che potessero essere gli stessi studenti, quelli più adulti, a sensibilizzare i compagni al rispetto delle regole.

Grazie al lavoro fatto con gli uffici della Città Metropolitana e con i dirigenti scolastici di 10 istituti superiori è stato costruito un progetto di formazione alla gestione delle emergenze con l’obiettivo di rafforzare la consapevolezza dei rischi, ma soprattutto essere parte attiva nella gestione delle criticità. 

I giovani volontari saranno formati dal personale della Protezione civile della Città Metropolitana, che garantirà l’affiancamento durante i primi giorni e che sosterrà le spese assicurative contro infortuni e per la responsabilità civile verso terzi.

“E’ un progetto che vuole restituire ai giovani la possibilità di cogliere un’opportunità di crescita anche da una esperienza apparentemente frustrante come quella attuale - ha detto il Prefetto Alessandra Guidi - Essere chiamati a governare in prima persona il meccanismo delle regole e della responsabilità della loro attuazione è il modo migliore per comprenderne il significato ed essere un cittadino più consapevole. Sono convinta - ha proseguito il prefetto - che affacciarsi ad una prima esperienza in un mondo così ricco e stimolante come quello della protezione civile sarà per molti una occasione straordinaria per mettersi alla prova, che potrà rivelarsi utile anche come indirizzo per il proprio futuro”. “La nostra formazione civica - ha dichiarato Dario Nardella - è fondata sul senso di servizio. E' una della nostre tradizioni più belle e radicate che si è rivelata decisiva in momenti, anche durissimi, della storia comune. La scuola, che rappresenta uno degli assi principali su cui costruire la vita di tutti, pone anche così una diga a quelle forme di distrazione e disimpegno che sono veicolate da troppi maestri di solitudine ed egoismo. Protezione civile e animazione sulle misure anti covid sono due volti di una stessa preziosa azione da condurre in questa stagione così lunga e difficile di pandemia. L'intesa che abbiamo siglato ci conferma in questo orientamento e ci aiuta proprio in questa direzione”.

“La realizzazione di un percorso di cittadinanza attiva quale quello proposto da “back to school” risulta in questo contesto emergenziale di particolare rilievo - ha sottolineato il Direttore dell’Ufficio Scolastico Roberto Curtolo - mettendo in risalto il protagonismo dei ragazzi che, in sinergia con il territorio e le istituzioni, si mettono al servizio dei pari in un’attività che ritorna loro implementata e riconosciuta all’interno del loro ambiente scolastico”.

L’accordo si inserisce nell’ambito del coordinamento istituito presso la prefettura per la riapertura in sicurezza delle scuole, che ha visto lavorare fianco a fianco Regione Toscana, Città Metropolitana, Comune di Firenze, Ufficio Scolastico Territoriale, Motorizzazione Civile ed Aziende del sistema del trasporto pubblico locale, con frequenti interlocuzioni dirette anche con i dirigenti scolastici e con le rappresentanze degli studenti.

Gli istituti che hanno manifestato disponibilità a sperimentare il progetto sono:

ITI Meucci Firenze – Ds Maresca

IIS Russell Newton Scandicci – Ds Addabbo

IIS Calamandrei Sesto Fiorentino – Ds Ramalli

Liceo Castelnuovo Firenze – Ds Delle Rose

Liceo Pontormo Empoli – Ds Palmisano

IIS Enriques Castelfiorentino – Ds Degl’Innocenti

IIS Machiavelli Capponi Firenze – Ds Bacci

IIS Galileo Firenze – Ds Giorni

Liceo Michelangiolo Firenze – Ds Tortora

IIS E. Morante – G. Conte Firenze – Ds Giannini


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Terminata la realizzazione delle travi di fondazione con i pali posizionati in verticale, a seguire la realizzazione dell’armatura per i pilastri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità