Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE17°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità venerdì 28 maggio 2021 ore 13:19

Tutti cardioprotetti nelle scuole della MetroCittà

Un defibrillatore

La consegna e il montaggio dei defibrillatori agli istituti sono stati completati e ora arrivano i cartelli segnaletici in 21 kit appositi



FIRENZE — Tutti cardioprotetti nelle scuole della MetroCittà: la consegna e il montaggio dei defibrillatori agli istituti sono stati completati e ora arrivano i cartelli segnaletici in 21 kit appositi. Lo ha annunciato in videoconferenza con i dirigenti scolastici il consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato alle politiche sociali e allo sport Nicola Armentano. La Metrocittà ha acquistato i cartelli segnaletici da collocare sia all'interno che all'esterno delle scuole, e ciascuno dei kit contiene la staffa per agganciare il Dae a parete, quattro frecce indicatrici e tre cartelli, uno dei quali da fissare all'esterno in modo che anche la cittadinanza possa essere messa a conoscenza che all'interno della scuola è presente un defibrillatore.

L'importo per l'acquisto dei kit è di 2.395,47 e va ad aggiungersi alla spesa complessiva sostenuta dalla Città Metropolitana per il progetto di cardioprotezione: in tutto 45.180,87 euro (iva compresa). Alla video conferenza hanno preso parte i dirigenti degli istitui Checchi, Morante, Vasari, Ferraris-Brunelleschi, Agnoletti, Pascoli, Gramsci, Rodolico, Saffi, Alberti-Dante, Meucci e Marco Polo.

L'ufficio sport della Metrocittà aveva rilevato l'insufficienza di dotazione e, oltre a provvedere all'acquisto di nuovi dispositivi, ha avviato contestualmente la formazione per il loro utilizzo negli istituti scolastici, a cura dell'ufficio scolastico regionale per la Toscana: "Si è dunque concluso questo progetto così importante - spiega Armentano - avviato nell'inizio dell'estate scorsa con l'approvazione del protocollo di intesa tra Metrocittà e Ufficio scolastico provinciale, siglato da me e dal dirigente l'ufficio professor Roberto Curtolo. Abbiamo portato a termine la parte più consistente del percorso che ora dovrà essere sottoposto a un attento monitoraggio, ma col sollievo di avere dotato le scuole di questi dispositivi vitali".

Ma c'è un altro aspetto decisivo: "La diffusione dei Dae sul territorio e la formazione fatta nelle scuole segna un aumento di persone pronte a intervenire per aiutare chi chiede aiuto, con una grande ricaduta di sensibilizzazione tra le nuove e future generazioni". I giovani che si sono formati a scuola "potranno intervenire in qualunque altro momento della loro vita quotidiana, da figli, da padri e madri, da cittadini, per sostenere chiunque abbia bisogno".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state spogliate nella notte le fioriere di una attività commerciale allestite per delimitare lo spazio esterno concesso dal Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca