QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10°12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 12 novembre 2019

Cronaca mercoledì 24 gennaio 2018 ore 15:08

Sette proposte ​per Santa Maria Novella

L’amministrazione progetta una 'nuova porta di Firenze' con un mix di funzioni tra sicurezza, cultura e formazione



FIRENZE — Sette proposte per il rilancio del complesso di Santa Maria Novella: questo il risultato della Call for Ideas lanciata dall’amministrazione lo scorso anno per individuare proposte di valorizzazione scientifico-culturale dell'area corrispondente al Monastero Nuovo, tornata al Comune dopo che dal dicembre 2016 la Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri si è trasferita nella nuova sede di Castello.

Le proposte sono state illustrate dal sindaco, alla presenza dell'assessore al bilancio e di quello all'urbanistica, che ha poi annunciato che l’Amministrazione comunale, dalla valutazione delle idee e dal confronto interno, ha individuato 4 funzioni dell’intera area in grado di restituire al complesso una nuova centralità nel tessuto culturale della città: sicurezza, cultura, formazione, civica.

Sicurezza, cultura, ricerca, servizi ai cittadini. Queste le quattro funzioni pubbliche che troveranno casa, secondo i programmi di Palazzo Vecchio, nel complesso di Santa Maria Novella.

Per quanto riguarda il fronte sicurezza, una porzione del complesso immobiliare rimarrà a disposizione dell'Arma dei carabinieri, con un presidio fisso a disposizione dei cittadini 24 ore su 24. 

Per gli spazi culturali, grazie a cinque milioni provenienti da Patto per Firenze ci sarà l'ampliamento del percorso museale e la nuova sede di "Firenze com'era", archivio fotografico del Comune di Firenze con 112.000 documenti di grande valore storico e artistico che rappresentano le opere d'arte e gli edifici monumentali della città. 

Ci sarà anche una nuova area di accoglienza del museo di Santa Maria Novella con biglietteria, bookshop, guardaroba e caffetteria. Anche la ricerca avrà la sua zona nel complesso: ci sarà infatti un bando pubblico per la realizzazione di un polo di alta formazione in materia di innovazione scientifica, tecnologica e culturale. Infine, verrà creato un punto civico che accoglierà una zona per eventi e congressi pubblici e privati; un centro informazioni sull'offerta culturale della città; un angolo a disposizione del Comune di Firenze per eventi di informazione, sensibilizzazione e ascolto della cittadinanza; nuova sede comunale aggiuntiva per la celebrazione dei matrimoni civili. Per quanto riguarda le tempistiche, sono già in corso i lavori di ampliamento museale, mentre nel 2018 ci sarà il bando di concessione, saranno ufficializzati i nuovi spazi per i matrimoni e ci saranno eventi dell'Estate Fiorentina. I lavori di valorizzazione cominceranno nel 2019.



Tag

Meloni: "Draghi al Colle? Not in my name"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cultura