QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità mercoledì 10 aprile 2019 ore 16:04

Sanità privata in protesta

Presidio unitario di Cgil Cisl e Uil. Oltre cento lavoratori hanno protestato per il mancato rinnovo del contratto, fermo da 12 anni



FIRENZE — Oltre cento lavoratori della sanità privata hanno protestato davanti alla sede dell’Associazione della Ospedalità Privata Toscana a Firenze, per l’iniziativa promossa da Cgil Cisl e Uil di categoria per chiedere a gran voce per il rinnovo del contratto nazionale.

“Si tratta di una iniziativa che si sta attuando in tutte le Regioni d’ Italia – dichiara Riccardo Bartolini, segretario regionale della Cgil Fp - e che vede l’innalzamento della protesta, anche in vista della prossima Assemblea Sindacale nazionale Unitaria di lunedì 15 aprile a Roma, che vedrà anche la presenza dei segretari generali confederali Landini, Furlan e Barbagallo”.

“Oltre cento lavoratori in rappresentanza dei tremila professionisti della sanità privata in Toscana - prosegue Marco Bucci, segretario generale della Cisl Fp Toscana - hanno oggi alzato la voce per dire basta a questo gioco di rimpallo, che vede un contratto nazionale fermo da 12 anni”.

Secondo i sindacati questa è una situazione che rischia di andare fuori controllo e provocare un innalzamento della tensione preoccupante per la continuità dei servizi de la tutela della qualità.

“Proprio sulla tutela della qualità oggi richiamiamo l’attenzione delle istituzioni e della parte imprenditoriale, poiché senza un rinnovo del contratto nazionale il rischio di un abbassamento della qualità dei servizi che tutelano la salute dei cittadini cresce in modo preoccupante”, spiega Fabrizio Grassi della Uil fpl regionale.

I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil regionali hanno poi rivolto una richiesta per una presa di posizione al presidente della Regione Rossi perché agisca, al pari di altri colleghi, nelle opportune sedi, per un rapido sblocco della situazione.



Tag

A Venezia la situazione è drammatica

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità