Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Attualità venerdì 13 maggio 2016 ore 18:32

Educatori in corteo rivendicano i loro diritti

Si è tenuto oggi lo sciopero degli educatori in appalto al Comune, per rivendicare la difesa del reddito e della loro dignità di lavoratori



FIRENZE — Gli educatori scesi in piazza, lamentano che: ad ogni cambio di appalto le loro condizioni di lavoro subiscono un netto peggioramento in termine di diritti e di condizioni lavorative.

I lavoratori, che per altro causa della sospensione estiva non percepiscono stipendio nei mesi estivi e non possono accedere agli ammortizzatori sociali, si trovano in difficoltà dovendo ottemperare comunque al pagamento di mutui affitti e bollette.

Si tratta, come hanno spiegato alcuni rappresentanti del Unione sindacati di base, di lavoratori e lavoratrici esternalizzati, cioè che svolgono mansioni per conto di un ente pubblico, in questo caso il Comune di Firenze, ma il loro datore di lavoro è una cooperativa. 

Questo significa in primo luogo salari più bassi e minori diritti. Lavoratori retribuiti si e no 7€ l’ora per un attività importante di assistenza e supporto all’infanzia.

I lavoratori e le lavoratrici si sono lasciati dandosi come obbiettivo la riunificazione di tutti i lavoratori in appalto per rilanciare dal basso un forte movimento.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato in piena notte nell'appartamento al terzo piano, coinvolgendo anche quello al piano superiore. Entrambi sono inagibili
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO