Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Attualità giovedì 13 maggio 2021 ore 16:31

Famiglie in crisi aiutate per spesa e bollette

"Un amico di famiglia" è il progetto per chi si trova in difficoltà per la crisi dovuta al Covid e non è in grado di fare la spesa o pagare le utenze



FIRENZE — Alcune famiglie fiorentine sono in gravi difficoltà economiche e non sono in grado di provvedere alla spesa e al pagamento delle utenze domestiche, da qui è nato il nuovo accordo di collaborazione fra la Fondazione Fiorenzo Fratini onlus, che sostiene il progetto ‘Adotta una famiglia’, e l’associazione Pane quotidiano Firenze, impegnata con l’iniziativa ‘Un amico di famiglia’. 

La nuova collaborazione è stata presentata a Palazzo Vecchio dall’assessore a Welfare Sara Funaro, dal presidente della Fondazione Fiorenzo Fratini onlus Giovanna Cammi Fratini e dal presidente associazione Pane quotidiano Alberto Pagani.

Il programma di intervento si realizzerà portando aiuto in particolare alle famiglie con numerosi minori e quelle monogenitoriali, specialmente quelle formate da donne sole con figli minori a carico. Saranno anche assistite alcune famiglie di anziani soli che, per una serie di motivi, non possono trovare altre forme di assistenza. Con la collaborazione dei Servizi sociali del Comune di Firenze e dell’assessorato a Welfare l’associazione individuerà le famiglie per le quali le necessità di intervento sono più urgenti, per iniziare a sostenerle con l’assegnazione di 250 euro a trimestre in buoni spesa, e accollandosi completamente, fino ad un limite di 1.000 euro annui, le spese per il pagamento delle utenze domestiche essenziali.

“È un progetto molto utile soprattutto in questo momento di pandemia - ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro -, nel quale tanti cittadini si trovano in difficoltà, perché hanno perso anche il lavoro a causa del Covid, e fanno fatica a fare la spesa e a pagare le bollette. Grazie alla Fondazione Fratini, che è sempre molto attenta alle tematiche sociali, l’associazione Pane Quotidiano ha ricevuto delle donazioni che serviranno ad aiutare le famiglie seguite dai nostri Servizi sociali. I mondi del volontariato e del Terzo settore per noi sono fondamentali. Questa sinergia aiuta concretamente i cittadini e li fa sentire meno soli e questo è molto importante”.

“Questo inizio di anno è, purtroppo, ancora caratterizzato dalla persistente crisi economica legata alla pandemia - ha detto il presidente dell’associazione Pane quotidiano Alberto Pagani -, che ha messo in ginocchio tante famiglie, accanendosi particolarmente su quelle che già da prima erano in condizioni economiche disagiate. Siamo orgogliosi di questo nuovo progetto, nato grazie alla Fondazione Fratini, che va ad aggiungersi a quelli ormai consolidati e che portiamo avanti di anno in anno”. “Abbiamo accolto con grande entusiasmo l’iniziativa di adottare una famiglia - continua Alberto Pagani -, aumentando il finanziamento e rendendolo nel tempo più importante, ovvero passando da un’adozione mensile a una annuale. Noi andiamo ad assistere 16 famiglie scelte con il prezioso contributo dei Servizi sociali del Comune, ma se arriveranno ancora aiuti da parte dei fiorentini ci potremmo impegnare ad aiutare un numero maggiore di persone in difficoltà”.

“In questa pandemia ci siano ritrovati a vivere una situazione difficile - ha detto Giovanna Cammi Fratini -, pertanto abbiamo deciso di sostenere le famiglie che si sono trovate in difficoltà a causa della crisi causata dall’emergenza Covid. Da qui è nato il progetto ‘Adotta una famiglia’, con il quale abbiamo avuto modo di constatare tanta solitudine da parte delle persone e tante necessità e di conoscere l’associazione Pane quotidiano, con la quale è nata una bella collaborazione. Ringrazio Pane quotidiano per il grande lavoro che sta facendo. Il nostro è solo un piccolo contributo, ma spero che possa utile alle famiglie. Vorrei dire grazie anche l’assessore Funaro per la grande attenzione e collaborazione che ha permesso alla nostra Fondazione di crescere e consce tante realtà cittadine ”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso finisce in Consiglio comunale. "Troppi tavolini e pochi posti auto" hanno denunciato i consiglieri comunali Antonella Bundu e Dmitrij Palagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Arte

Attualità

Attualità