Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE17°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Carpi, tromba d'aria si abbatte sull'aeroporto: aerei ultraleggeri distrutti

Attualità martedì 11 maggio 2021 ore 19:50

Centri estivi, via al bando per le preiscrizioni

Novità per l'attribuzione del punteggio. Sono 27 le sedi nelle quali si realizzeranno i centri estivi dislocati in tutti i quartieri della città



FIRENZE — Via al bando per l’iscrizione ai Centri estivi comunali rivolti a bambini e ragazzi di età compresa fra i 3 e i 14 anni. Ci sarà tempo fino al 26 Maggio per presentare le preiscrizioni, mentre l’inizio delle attività è previsto per il 21 Giugno. Restano invariati i costi del servizio per le famiglie. Da giovedì prossimo, 13 Maggio, sulla Rete civica del Comune di Firenze.

La preiscrizione potrà essere presentata tramite il servizio online disponibile sulla Rete civica, dove sarà poi pubblicata la graduatoria. Saranno anche inserite le informazioni sulle sedi, sui turni e i riferimenti e-mail per chi ha bisogno di supporto.

Il numero complessivo dei ragazzi che potranno usufruire dei Centri estivi è in fase di definizione, così come il numero dei gruppi attivabili nelle varie strutture, in attesa dell’arrivo delle linee guida del governo, attualmente in corso di revisione, per lo svolgimento in sicurezza delle attività.

“I Centri estivi sono un’ottima risposta alle esigenze educative e di socializzazione dei ragazzi - ha detto l’assessore all’Educazione Sara Funaro - poiché offrono loro preziose opportunità di crescita e allo stesso tempo danno alle famiglie la possibilità di conciliare le esigenze di vita e lavoro”. “Anche quest’anno saranno svolti regolarmente e nel rispetto delle misure anticontagio - ha spiegato l’assessore -, ma rispetto al 2020 abbiamo introdotto delle novità per rafforzare la priorità dei soggetti più fragili. In particolare, per i minori con disabilità abbiamo previsto un numero congruo di posti esclusivamente riservati, abbiamo poi previsto punteggi elevati per i bambini e i ragazzi seguiti dai Servizi sociali, famiglie con Isee basso, famiglie numerose e figli di genitori entrambi lavoratori, che quindi hanno maggiori difficoltà a seguirli durante il periodo estivo di chiusura delle scuole”. “Appena ci arriveranno le linee guida dal governo daremo alle famiglie informazioni più precise su come si svolgeranno le attività - ha concluso Funaro -, ma intanto partiamo con le preiscrizioni per dare loro modo di organizzarsi”.

“I centri estivi costituiscono una risorsa importante per le famiglie del nostro territorio - hanno detto i presidenti dei Quartiere -, un servizio fondamentale per chi è più in difficoltà e non solo, siamo quindi felici della loro ripartenza. La presenza di una molteplicità di basi di partenza dei centri estivi assicura la prossimità, che è un'altra esigenza crescente nella città che rinasce dalla pandemia, una dimensione sempre più importante, che ci porta verso il rafforzamento della città dei quartieri, dei rioni”.

Novità per la formazione delle graduatorie, rispetto allo scorso anno, i punteggi attribuiti sia in base alla situazione di difficoltà/disagio, sia in base alla fascia di valore Isee. 

In particolare sarà data massima priorità ai minori in situazione di rischio segnalati dalla Direzione Servizi sociali; verrà prestabilito un numero di posti riservati esclusivamente ai minori con disabilità certificata ai sensi della legge 104/92, individuato sulla base delle domande storicamente rilevate nei territori di riferimento e delle caratteristiche delle sedi a disposizione, con l’obiettivo per quanto possibile, della copertura integrale di tutte le situazioni di bisogno. Inoltre, sarà attribuito un punteggio, di valore decrescente, alle seguenti condizioni di difficoltà/disagio ordinate per importanza, che implicano una maggiore necessità del supporto offerto dal servizio Centri estivi: minore con genitore lavoratore solo, con punteggio differenziato in considerazione del valore, ordinato in fasce, dell’attestazione Isee; minore con due genitori, anche se non conviventi, entrambi lavoratori, con punteggio differenziato in considerazione del valore, ordinato in fasce, dell’attestazione Isee; minore che convive con un familiare con disabilità ai sensi della legge 104 o con riconoscimento d’invalidità civile superiore al 74%; presenza di un altro o di altri minori conviventi di età inferiore ai 14 anni, con differenziazione del punteggio sulla base della fascia di età degli stessi (anche questo è un nuovo criterio introdotto per l’assegnazione del punteggio, che non era previsto lo scorso anno). Infine, verranno individuati come criteri residuali, in caso di parità di punteggio, il minor valore Isee e l’ordine di arrivo della domanda. Infine, per garantire la possibilità di accesso al servizio a un maggior numero di famiglie, verrà assegnato un massimo di due turni per ciascun minore, fatta salva la possibilità di ottenere un terzo turno qualora le domande nella graduatoria di riferimento non siano sufficienti ad assegnare tutti i posti disponibili.

Una volta chiuse le preiscrizioni sarà formulata la graduatoria e pubblicata sulla Rete civica. Gli assegnatari dovranno quindi perfezionare l’iscrizione con il pagamento, mentre i minori in lista di attesa potranno essere chiamati successivamente a seguito di rinunce.

Sono 27 le sedi nelle quali si realizzeranno i centri estivi dislocati in tutti i quartieri della città.

Per i bambini della scuola dell’infanzia ci saranno le scuole Rossini, Serristori o Torrigiani e Vittorio Veneto (via delle Casine) nel Quartiere1; le scuole Andrea del Sarto, Carducci e B. da Rovezzano nel Quartiere 2; le scuole Fortini e Stefani nel Quartiere 3; le scuole Pio Fedi e Niccolini nel Quartiere 4; le scuole Marconi, Mameli, il Pesciolino e Matteotti nel Quartiere 5.

Per gli studenti delle scuole primaria e secondaria di primo grado ci saranno le scuole Rossini, Torrigiani e Vittorio Veneto nel Quartiere 1; le scuole Andrea del Sarto, B. da Rovezzano e Carducci nel Quartiere 2; le scuole Damiano Chiesa e Puccini nel Quartiere 3; la scuola Calvino nel Quartiere 4; le scuole Mameli, Marconi, Duca D’Aosta e Matteotti nel Quartiere 5.

Nel mese di Agosto le sedi dei Centri estivi saranno accorpate come tutti gli anni e le attività si terranno nelle scuole primaria e dell’infanzia Vittorio Veneto (Quartiere1); le scuole primaria e infanzia Andrea del Sarto (Quartiere 2); le scuole dell’infanzia Fortini e secondaria Puccini (nel Quartiere 3); le scuole dell’infanzia Pio Fedi e primaria Calvino (Quartiere 4); le scuole primaria e dell’infanzia Mameli (Quartiere 5). 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Spopola il post dell'Abate Bernardo. Fino a 45 chilogrammi di miele, tanto potranno produrre le 90mila api in alta stagione sul colle di San Miniato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità