comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 30 novembre 2020
corriere tv
Napoli, poker alla Roma con dedica a Maradona

Cronaca sabato 31 ottobre 2020 ore 19:05

Quattro arrestati per la notte di guerriglia a Firenze

manifestazione firenze

Venti le persone denunciate e dieci i feriti tra le forze dell'ordine dopo la protesta non autorizzata contro il Dpcm. Gli arrestati di area anarchica



FIRENZE — Il bilancio della manifestazione non autorizzata contro l'ultimo Dpcm anti-Covid del governo che ieri sera è stata contrassegnata da lanci di bottiglie, bombe carta contro le forze dell'ordine e cariche della polizia, al momento vede quattro persone arrestate e venti denunciate per violenza e danneggiamento tra i fermati dopo i disordini.

Stando a quanto spiegato dalla questura fiorentina, i quattro arrestati sono vicini all'area anarco-antagonista. Uno, un diciannovenne dell'aretino, è stato arrestato per il lanvio di molotov nella zona di Borgo Ognissanti. Gli altri tre sono due donne di 26 e 28 anni e un uomo di 29 anni: a tutti e tre è stato contestato il reato di resistenza a pubblico ufficiale. 

Il conto di arresti e denunce, comunque, potrebbe aumentare e arrivare a 24 persone nel corso della giornata: sono infatti in corso tuttora gli accertamenti della Digos, soprattutto per risalire agli organizzatori della manifestazione che ancora restano ignoti. La posizione di altri quattro manifestanti, tre dei quali in ospedale, è al vaglio degli investigatori.

Dieci appartenenti alle forze dell'ordine sono rimasti feriti in modo lieve dopo gli scontri. 

Ieri, già dal tardo pomeriggio, in centro la soglia di attenzione era stata innalzata con un vasto spiegamento di poliziotti e carabinieri attorno nei punti più sensibili e, in particolare, in piazza della Signoria che era stata indicata come luogo di inizio della manifestazione sul volantino circolato sul web nei giorni scorsi, del tutto simile a quello già visto prima dei disordini andati in scena a Napoli, Milano, Roma e Torino. I primi manifestanti, arrivati a quanto pare anche da fuori Toscana, sono arrivati intorno alle 21. Alle 22 i primi lanci di bottiglie, poi la guerriglia e le cariche.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, che nei giorni scorsi ha partecipato a due riunioni del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza in previsione della manifestazione, ha subito detto che "chi ha sfregiato la città pagherà". 

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che ha ringraziato le forze dell'ordine, ha definito "gravissimo" quanto accaduto ieri in centro a Firenze: “Si è visto chiaramente che si trattava di poche persone, venute solo per fare violenza; persone da isolare e trattare con durezza”.

Intanto arrivano le condanne per quanto avvenuto nel capoluogo toscano, anche dalle associazioni di categoria che nei giorni scorsi hanno chiesto di non prendere parte alla protesta non autorizzata. Confesercenti Firenze ha spiegato che quella di ieri "non è stata una manifestazione o comunque qualcosa di riconducibile al principio costituzionale della libertà di espressione, ma una
preordinata guerriglia urbana condotta con tutte le tecniche del caso". Quanto "visto stanotte deve essere condannato, senza se e senza ma, da tutti coloro che si riconoscono nei principi della democrazia e della pacifica convivenza".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità