Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE14°26°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Attualità lunedì 05 febbraio 2024 ore 18:30

Al Meyer altri quattro bambini palestinesi

meyer

Un gruppo di minori bisognosi di cure era sbarcato al porto di La Spezia per raggiungere vari ospedali italiani, fra cui il pediatrico toscano



FIRENZE — Salgono a 7 i bambini palestinesi della Striscia di Gaza accolti al Meyer di Firenze: dopo i primi tre arrivati la scorsa settimana, nel primo pomeriggio di oggi altri 4 piccoli pazienti hanno raggiunto l'ospedale pediatrico toscano dopo lo sbarco all'alba al porto di La Spezia, accolti oltre che dal personale sanitario anche dall'assessora regionale alle politiche sociali Serena Spinelli.

I piccoli pazienti sono un bambino di due anni e mezzo, uno di tre e mezzo, una bambina di 8 e un piccolo di 10. Da una prima valutazione, effettuata nel loro paese di provenienza, due di loro presentano patologie di tipo traumatico.

Dei bambini arrivati oggi, quello di due anni e mezzo presenta una lesione al midollo riportata dopo il crollo dell’abitazione e verrà ricoverato in neurochirurgia insieme a mamma e alla sorellina di 10 mesi, che sta bene. Il piccolo di tre anni e mezzo sarà trasferito in neurologia insieme alla mamma, mentre il babbo e i fratelli saranno ospitati in una struttura nei pressi dell’ospedale.

La bambina di otto anni, che ha un problema epatico, sarà curata in pediatria. Il bambino di dieci anni, infine, che è arrivato accompagnato dalla mamma, sarà affidato alla neurochirurgia per un trauma cranico.

"La Toscana allarga le braccia e apre il cuore"

“La nostra regione – commenta il presidente della Toscana, Eugenio Giani – allarga le proprie braccia ed apre di nuovo il proprio cuore per accogliere e rendere ancora una volta effettivo il diritto alla salute di chi, nel proprio paese, non può vederlo soddisfatto". 

Ancora una volta, medici e infermieri del pediatrico fiorentino mettono a disposizione la loro professionalità per dare una risposta a tutti i problemi di salute dei bambini. Mobilitati, come sempre in questi casi, anche i servizi degli assistenti sociali.

Spinelli sottolinea la professionalità e l’umanità di chi lavora all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze: “Caratteristiche e doti essenziali per rapportarsi con persone che arrivano da zone in conflitto, che soffrono traumi non solo fisici ma anche psicologici ed umani”, dice. “Altrettanto importante – aggiunge – è che questa accoglienza venga fatta in una struttura pubblica, capace di garantire cure complessive”.

“Il lavoro che ci attenderà dopo l’assistenza sanitaria – conclude – è adesso l’attivazione sul territorio di un percorso di inclusione capace di far sentire queste persone a casa nonostante che siano da casa molto lontane. Per questo sarà necessario collaborare con i Ministeri che hanno organizzato gli arrivi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un migliaio di persone alla manifestazione per dire "Mai più 2 Novembre 2023". Il corteo da Osmannoro fino agli uffici della Regione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità