Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:11 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima gara di Federica Pellegrini: primo posto con standing ovation e tuffo con il presidente Malagò

Attualità martedì 21 settembre 2021 ore 19:05

Sanità in deficit, chiusura anticipata per 5 centri vaccinali

Il centro vaccinale del Mandela Forum
Il centro vaccinale del Mandela Forum

Sono situati in provincia di Firenze e a Pistoia. Gli altri hub chiuderanno entro Novembre. Quali saranno le ultime strutture a cessare l'attività



TOSCANA — Cinque centri di somministrazione dei vaccini anti-Covid situati nelle province di Firenze e Pistoia chiuderanno i battenti prima del previsto. Il deficit da 430 milioni di euro del bilancio della sanità regionale, maturato per le spese sostenute per fronteggiare l'emergenza Covid, richiede che le Asl ristrutturino i servizi per recuperare importanti risorse entro la fine del 2021.

E così la Asl Toscana centro ha deciso che il 30 Settembre chiuderà anticipatamente il centro vaccinale di Scandicci e l'8 Ottobre quello della cattedrale a Pistoia; il 31 Ottobre chiuderanno con un mese di anticipo il Mandela Forum a Firenze e gli hub di Grassina e di Empoli. 

In tutti gli altri hub l'attività cesserà fra il mese di Settembre e quello di Novembre e gli ultimi a chiudere saranno il centro Pegaso 2 di Prato e il San Biagio a Pistoia.

Le vaccinazioni proseguiranno negli ambulatori dei medici di famiglia, nei centri territoriali e nei camper attrezzati, almeno per quanto riguarda questa fase terminale della prima campagna. 

La Toscana ad oggi ha somministrato 5 milioni e 250mila dosi di vaccino, il 92,2% del totale delle dosi inviate dal commissario per l'emergenza Figliuolo (seconda regione in Italia dopo l'Emilia Romagna). I cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono 2 milioni e 449mila ed entro la fine di Settembre sarà centrato l'obiettivo di immunizzare l'80% della popolazione residente.

Se e quando arriverà l'ora di una somministrazione generalizzata di una terza dose di siero anti-Covid, per ora iniziata solo per le  persone ultra-fragili all'interno dei reparti ospedalieri che le hanno in cura, la rete dei centri vaccinali sarà riorganizzata.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A poche ore dal dibattito in Consiglio comunale l'opposizione chiede un tavolo in prefettura per analizzare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità