Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:59 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Lavoro lunedì 26 aprile 2021 ore 21:45

È Consulta che vuole Toscana Aeroporti Handling

Un lavoratore di Toscana Aeroporti Handling

A renderlo noto è la stessa Toscana Aeroporti. Il processo di due diligence va avanti e dall'azienda non traspaiono ripensamenti



PISA — Toscana Aeroporti, con una nota, ha inteso dare aggiornamenti dell’avanzamento delle verifiche e della due diligence annunciate circa l’offerta ricevuta per l’acquisizione di Toscana Aeroporti Handling, società interamente controllata da Toscana Aeroporti e che gestisce le attività di assistenza a terra negli scali di Pisa e Firenze. Un'ipotesi di vendita che trova la netta contrarietà dei sindacati e dei soci pubblici di Toscana Aeroporti, fra i quali Regione Toscana, Comune di Pisa e Provincia di Pisa.

"La proposta, pervenuta dal gruppo Consulta S.p.A. - così da Toscana Aeroporti -, già attivo nel settore del handling aeroportuale da circa 20 anni - e con un ampliamento della compagine sociale ad altri imprenditori tra cui Ugo De Carolis, già amministratore delegato di Aeroporti di Roma e di Telepass oltre che di Leasys e un gruppo imprenditoriale, che fa capo a Roberto Ottaviani, attivo nell’hotellerie e nei servizi di catering che opera con marchi come Galateo Ricevimenti, leader nel top gamma del catering in Italia - è costituita da un’offerta non vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale sociale e dei diritti di voto nell’assemblea di Toscana Aeroporti Handling srl".

"L’eventuale perfezionamento dell’operazione - hanno aggiunto da Toscana Aeroporti - è subordinato, in ogni caso, alla reciproca accettazione dei termini e delle condizioni economiche, oltre che all’esito positivo della preliminare attività di due diligence e alla condizione, già manifestata dal proponente, di lasciare invariati i livelli occupazionali e salariali per una durata di 2 anni successivi alla conclusione".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La rimozione dell'insegna rappresenta la fine di un'epoca per generazioni di autisti e per i fiorentini che sono cresciuti a bordo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS