Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE19°33°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità lunedì 10 gennaio 2022 ore 17:20

Tpl e scuola, fermi 3 autisti su 10 per Covid

Allarme di Assoutenti nazionale. Il bilancio presentato dall'assessore alla Mobilità del Comune di Firenze è del 30 per cento di autisti fermi.



FIRENZE — Il trasporto locale sembra avere superato la prova del rientro a scuola ma resta l'emergenza per quanto riguarda l'organico a disposizione sul territorio fiorentino, il più a rischio in Toscana. L'assessore alla Mobilità del Comune di Firenze ha confermato un bilancio di assenze pari al 30%, 3 autisti su 10 fermi a causa del Covid.

Il dato ha messo in allarme il presidente nazionale di Assoutenti, Furio Truzzi, che ha lanciato un appello al Governo e chiesto l'intervento dell'Esercito per garantire gli spostamenti.

Palazzo Vecchio non ha segnalato criticità per il rientro in classe del 10 Gennaio ma gli orari erano stati riorganizzati in base ad un piano straordinario varato da Autolinee Toscana. 

Lo scenario più grave ipotizzato dal gestore unico è relativo ad assenze pari al 60% di personale, solo in quel caso potrebbe essere attivato un orario ridotto fino alle 20. 

Il tema dell'organico del trasporto pubblico è stato oggetto di dibattito in Consiglio comunale dove i consiglieri Antonella Bundu e Dmitrij Palagi hanno chiesto di specificare a quanto ammonti il 100% dell'organico "Il punto è quanto sia il 100%: perché le organizzazioni sindacali denunciano da anni l'assenza di adeguati livelli occupazionali, confermati dall'attuale soggetto gestore. Così si spiega il motivo per cui la nostra città risulta la peggiore a livello regionale".

Sul trasporto locale fiorentino è intervenuta anche Assoutenti, commentando le affermazioni dell'assessore alla Mobilità del Comune di Firenze “Nei prossimi giorni migliaia di studenti di Firenze e di tutta la Toscana rischiano di rimanere a piedi e di non poter raggiungere gli istituti scolastici, con pesanti ripercussioni sul diritto all’istruzione - ha detto il presidente Furio Truzzi - L’escalation dei contagi tra i lavoratori del trasporto pubblico, infatti, ha portato negli ultimi giorni le società che gestiscono bus e treni a tagliare numerose corse con ripercussioni pesanti per l’utenza. Una situazione che potrebbe peggiorare ulteriormente e determinare la paralisi nella circolazione di treni, autobus, metro e tram con effetti devastanti per le famiglie e un danno sul fronte del diritto all'istruzione degli studenti. Per tale motivo Assoutenti chiede al Commissario straordinario Figliuolo, al Ministro della salute Roberto Speranza e al Premier Draghi di intervenire per garantire la continuità dei trasporti pubblici locali, convocando le società ferroviarie, quelle che gestiscono il trasporto pubblico locale e le associazioni dei consumatori, allo scopo di studiare misure urgenti a garanzia degli utenti, disponendo il ricorso ai militari dell’Esercito per sostituire i macchinisti e gli autisti che si sono ammalati o sono in quarantena, in modo da assicurare la continuità del trasporto pubblico locale e il diritto all'istruzione degli studenti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna è stata investita nei pressi di un attraversamento pedonale. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e la polizia municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità