Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Attualità domenica 31 marzo 2019 ore 16:40

In corteo per Orsetti e chi lotta per la libertà

Foto facebook Arci Firenze

Giornata nazionale in ricordo di Lorenzo Orsetti, fiorentino ucciso dall'Isis in Siria. Un lungo corteo ha attraversato le strade di Firenze



FIRENZE — Una giornata nazionale in ricordo di Lorenzo Orsetti e di “chi lotta per la libertà”. Sono arrivati da tutta la Toscana per ricordare Lorenzo Orsetti, ucciso il 18 marzo dall'Isis in Siria. La manifestazione organizzata da "Assemblea cittadina di Firenze del 19 marzo" insieme alla comunità kurda in Italia è partita da piazza Leopoldo a Firenze, vicino a dove abitava Lorenzo Orsetti. In corteo anche i genitori di Lorenzo, Alessandro e Annalisa, gli amici e la comunità kurda. Tanti gli striscioni con il ritratto di Lorenzo Orsetti e la frase che ha scritto nel suo testamento "Ricordate che ogni tempesta comincia con una singola goccia. Cercate di essere voi quella goccia"

Lorenzo Orsetti aveva compiuto 33 anni nel febbraio scorso e dal 2017 combatteva in Siria per la causa del Kurdistan, arruolandosi come volontario nelle fila delle milizie curde dell'Ypg, legate al Pkk turco. Lorenzo lasciò amici e famiglia, il lavoro in un'enoteca per andare in Medio Oriente e dopo l'addestramento era stato inquadrato nelle milizie curde per combattere i jihadisti dell'Isis in Siria. Come nome di battaglia aveva scelto ''Tekosher'', ovvero il ''lottatore''.

Lorenzo è stato ucciso il 18 marzo scorso dai jihadisti in un agguato a Baghuz, in Siria, dove si trovava insieme al suo battaglione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità