Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:FIRENZE11°12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia e poi la disperazione: nuotatore squalificato per aver festeggiato troppo in fretta

Attualità venerdì 17 marzo 2017 ore 16:58

Gli eroi della Liberazione onorati con la medaglia

Le onorificenze sono state consegnate in Prefettura nella 'Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera'



FIRENZE — A consegnare le medaglie è stato il prefetto Alessio Giuffrida che le ha definite "un simbolo di gratitudine". Destinatari delle onorificenze sono partigiani e combattenti che si sono distinti per coraggio e abnegazione nella guerra di Liberazione e nella Resistenza.

Questo l'elenco degli insigniti. Da Firenze: Silvano Baiano, Luciano Nati, Pietro Sbaccheri. Da  Calenzano: Ernesto Caselli. Da Empoli: Paolo Baggiani, Gianfranco Carboncini, Dario Del Sordo, William Lucchesi. Da Montelupo Fiorentino: Mario Frosini, Ugo Morchi. Da Pelago: Natale Benvenuti. Da Pontassieve: Osvaldo Guidi, Renato Monciatti. Da Reggello: Luigi Simoni. Da Rufina: Pilade Paterni, Dino Rossi. Da Sesto Fiorentino: Federico Sabatini. 

“Quello che vi consegno oggi è un simbolo di gratitudine - ha detto Giuffrida nell’aprire la commemorazione - per ciò che avete fatto in un momento drammatico per il nostro Paese, durante il quale non avete mai smesso di credere in un futuro migliore e avete difeso con onore e sacrificio i principi di libertà e indipendenza su cui si fondano la Repubblica e la Costituzione”.

Le medaglie sono state istituite dal ministero della Difesa nel 2015 e sono coniate in bronzo. Sopra recano un particolare stilizzatoi della cancellata del Mausoleo delle Fosse Ardeatine, opera dello scultore Mirko Basaldella. A consegnarle, insieme al prefetto, c'erano i sindaci e vice sindaci dei Comuni di provenienza degli insigniti. 

Nel corso della serata sono stati suonati l’Inno di Mameli, l’Inno Europeo e musiche varie, eseguiti dal clarinetti “Battrio” di clarinetti del Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sala operativa regionale di protezione civile ha diramato un bollettino di rischio idrogeologico su gran parte della Toscana. Ecco dove
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità