Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Lavoro mercoledì 15 settembre 2021 ore 15:00

Gkn, Todde e Conte dai lavoratori licenziati

Nuovo tavolo sulla vertenza fissato per il 20 Settembre. Viceministro e leader del Movimento 5 Stelle ai cancelli della fabbrica con i lavoratori



CAMPI BISENZIO — Il viceministro allo sviluppo economico Alessandra Todde e il leader del M5S Giuseppe Conte, hanno incontrato i lavoratori della Gkn in presidio permanente da Luglio davanti ai cancelli della fabbrica di Campi Bisenzio.

Todde ha convocato il nuovo tavolo sulla vertenza al Mise da remoto e in presenza per il 20 Settembre alle 15 ed ha ricordato che la procedura di licenziamento scade il 22 di Settembre. Durante l'incontro con i lavoratori ha sottolineato che "Non ci sono accordi sottoscritti dal ministero perché siamo solo dei mediatori tra i sindacati e le imprese". 

L'ex premier Conte ha ascoltato i lavoratori ai cancelli dell'azienda per poi esprimere loro "Il sostegno compatto di tutto il Movimento 5 Stelle" ed ha garantito l'impegno affinché "i fondi del Pnrr non vadano in mano ai soliti gruppi imprenditoriali e finanziari".

La viceministro Todde è arrivata per prima a Campi Bisenzio dove ha incontrato dentro la fabbrica le rappresentanze sindacali, dopo di lei è arrivato Giuseppe Conte assieme all'ex ministro Alfonso Bonafede. L'ex premier impegnato in campagna elettorale in Toscana è statao anche a Grosseto e a Sesto Fiorentino.

I 422 lavoratori licenziati non intendono mollare il braccio di ferro con l'azienda che a fine Agosto ha confermato i licenziamenti collettivi ed hanno in programma una nuova manifestazione per il 18 Settembre alla Fortezza da Basso di Firenze.

Per la Gkn si sono mobilitati sindaci e presidenti della Regione Toscana che hanno chiesto al Governo un intervento di regolamentazione delle delocalizzazioni ed è attesa un discussione sul decreto legge ad hoc. A questo proposito il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha dichiarato "Se non arrivasse il decreto del governo sulle delocalizzazioni sono pronto a proporre una legge regionale che preveda sanzioni, sulla falsa riga dell'ordinanza del sindaco di Campi Bisenzio che ferma i camion per impedire di spostare i macchinari".

La Fiom Firenze e Prato che rappresenta i lavoratori ai tavoli istituzionali ha presentato un ricorso al Tribunale di Firenze contro l'azienda ed attende una decisione sulla denuncia di condotta antisindacale.

Video della consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, Irene Galletti
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del fuoco al lavoro fino a notte fonda per domare l'incendio. Una persona assistita dal personale sanitario del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS