QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12°25° 
Domani 12°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 25 maggio 2017

MARZAPANE E ZENZERO — il Blog di Silvia Scopelliti

Silvia Scopelliti

SILVIA SCOPELLITI - Una valdostana vegetariana che tra spread e bond offre consigli per una vita allegra e green che aiuta a superare i momenti grigi della giornata

Leggete lo smartphone e guardate il cielo

di Silvia Scopelliti - venerdì 02 settembre 2016 ore 23:57

Illustrazione di Steve Cutts sulla generazione di “Smartphone-zombies”

Decalogo per vivere connessi alla realtà anche se si possiede uno smartphone

  • 1- Si può vivere senza - Spegnetelo ogni tanto, anche se solo per un paio d’ore. Se proprio non ve la sentite, tenete la suoneria solo per le chiamate. Chi ha davvero bisogno vi chiamerà. Ricordate: Whatsapp può sempre aspettare.
  • 2- Album di fotografie - Lo smartphone permette di scattare foto nitide e dai colori intensi e vivaci. Il problema è che ogni persona ha nel cellulare migliaia di foto senza poi stamparne neanche una. Il risultato? Non si scelgono veramente le foto da imprimere sul cuore. Ormai ci sono tantissimi siti che offrono tariffe vantaggiose per stampare centinaia di foto, fatelo. Prendere in mano un ricordo vale di più che vederlo incastrato tra screenshot di gattini e foto al piatto ordinato al ristorante il giorno prima.
  • 3- Lungi da me social! -Se avete dei social networks, non scorrete le pagine. Anni fa avevo un account di Facebook. Poi un giorno mi sono trovata a guardare le foto della cugina di un’amica di una mia compagna di università e, inorridita dalla perdita di tempo incredibile, mi sono cancellata. Magari non c’è bisogno di arrivare ad una soluzione così drastica ma il tempo trascorso su Facebook e affini è (quasi) sempre tempo perso. Cercate di essere più consapevoli del tempo che realmente spendete sui vari social e al posto di utilizzarli, diventate voi stessi più social. Come? Parlando ed interagendo con il mondo e così scoprirete che avete molto più tempo libero di quel che credevate.
  • 4- Let’s party -App come Spotify e 8tracks offrono playlist per ogni gusto ed ogni situazione ed inoltre esistono tantissime radio (anche web based) che sapranno incontrare i vostri gusti. Servitevi dello smartphone come di uno strumento per avere un accompagnamento musicale durante le vostre attività quotidiane o per creare una Original Soundtrack della vostra vita.
  • 5- E’ davvero smart - Grazie allo smartphone possiamo orientarci, capire l’altitudine a cui ci troviamo, avere un supporto durante l’attività sportiva, segnare le calorie consumate in un giorno, cercare ricette, sapere il meteo di domani… Tutto questo grazie ad un dispositivo che pesa meno di una mela. Adoperatelo, dunque, come un congegno che può davvero semplificarvi la vita ma finita l’utilità dell’app, riponetelo sul tavolo od infilatelo in borsa.
  • 6- Ti fa anche meditare - La meditazione offre un valido aiuto per riuscire a stare bene e tentare di sbarazzarsi di ansie e angosce. L’app Stop, Breathe & Think (gratuita ed in lingua inglese) suggerisce una serie di meditazioni in base alle emozioni che provate in quel momento ed in base al vostro stato fisico e mentale. Potrete anche scegliere liberamente quale audio ascoltare da una lista. Inoltre, SB&T tiene traccia di quanto spesso meditate e vi tiene motivati regalando degli “stickers” ad ogni obiettivo raggiunto. I creatori dell’app si celano dietro il nome Tools for Peace, un’organizzazione non-profit che ha come vision quella di connettere le persone di tutto il mondo con la gentilezza e la compassione. L’app SB&T è stata creata per aiutare a rendere questa visione una realtà. (http://www.stopbreathethink.org/)
  • 7- “Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma.” (Cesare Pavese) - Pensate al cellulare come ad un’edicola ed una biblioteca sempre aperti ed accessibili. Mia sorella una volta ha detto “nella nostra epoca non si hanno davvero scuse per non sapere cosa accade nel mondo” ed è vero, abbiamo la possibilità di leggere tutto quel che vogliamo e di approfondire i temi di maggiore interesse in ogni momento. Le newsletter che preferisco (di taglio politico-economico) sono Business Insider e Quartz (entrambe in lingua inglese).
  • 8- Dammi un vecchio cellulare ed in cambio potrai respirare - Rainforest Connection (RFCx), trasforma vecchi cellulari in “spie” elettroniche alimentate da pannelli solari che funzionano anche all’ombra. Nascosti sui tronchi degli alberi, i telefoni modificati riescono a intercettare i rumori di motoseghe e grazie all’innovativo software ideato dall’ingegnere Topher White, fondatore dell’impresa, inviano segnali d’allarme che permettono interventi in tempo reale da parte dei volontari al fine di contrastare i tagli illegali, il vero dramma del disboscamento della Rainforest (foresta pluviale). Per inviare i propri cellulari vecchi o per sostenere il progetto: https://rfcx.org/get_involved
  • 9- Vuoi dormire meglio? - Diversi studi hanno dimostrato come la luce blu emessa da tutti i dispositivi elettronici, tra cui il cellulare, possa inibire la produzione di melatonina e interrompere i nostri ritmi circadiani, ovvero i cicli che si compiono all'incirca ogni 24 ore, con cui si ripetono regolarmente certi processi fisiologici. Questo accade perché le luci emesse hanno delle lunghezze d'onda simile alla luce diurna e ciò può far credere al nostro corpo che sia giorno anziché notte. Per riposare meglio sarebbe sufficiente evitare di usare i dispositivi un’ora prima di dormire e non lasciarli accesi nella camera da letto, per via delle onde elettromagnetiche che essi emanano continuamente. Così facendo, la possibilità di cadere in un sonno ristoratore aumenterebbe ed il tempo per addormentarci diminuirebbe e sin da subito!
  • Inoltre, provate a scaricare f.lux (https://justgetflux.com/) software gratuito che adatta la luminosità dello schermo del computer e dell’Iphone (per sistemi Android provate ad installare Twilight) al momento della giornata in cui vi trovate. Questo strumento si rivela utile per aumentare la qualità del sonno (la sera la luce sarà ridotta e coerente con il momento da pre-riposo) e permette di stancare meno gli occhi durante la giornata (da scaricare anche sul pc del lavoro!)
  • 10- Guarda il cielo! - Il Times ha definito la mia generazione come la Look Down Generation, oltre i vari problemi comunemente noti ed in parte richiamati nelle righe precedenti, c’è anche la postura: il collo allungato e rivolto verso il basso, le spalle incassate e lo sguardo fisso e vuoto sul telefono. Per avere un sano rapporto con il proprio device e raddrizzare la schiena senza dover iscriversi a Pilates, vi chiedo di ricordarvi di guardare il cielo, le terrazze, i bambini che giocano ed il sorriso degli anziani. In poche parole: look up!

Silvia Scopelliti

Articoli dal Blog “Marzapane e zenzero” di Silvia Scopelliti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità