QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11°21° 
Domani 13°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 26 luglio 2017

MARZAPANE E ZENZERO — il Blog di Silvia Scopelliti

Silvia Scopelliti

SILVIA SCOPELLITI - Una valdostana vegetariana che tra spread e bond offre consigli per una vita allegra e green che aiuta a superare i momenti grigi della giornata

Partiamo dalla radice

di Silvia Scopelliti - lunedì 18 aprile 2016 ore 07:05

L’estate scorsa, al Teatro del silenzio a Lajatico in provincia di Pisa, un verso di una poesia di Bocelli si è scolpito dentro di me: “Che altra buona vuoi oltre la vita?”

Forse, si dovrebbe ripartire da qui, per realizzare che quello che si ha, in fondo, è già tanto e che basta poco per stare meglio.

Ci sono tanti alimenti che possono aiutarci a vivere in modo più semplice e sano.

Il primo da cui vorrei partire è lo zenzero o ginger, pianta perenne appartenente alla famiglia delle Zingiberacee e originaria dell’Asia orientale e poi arrivata nel mediterraneo grazie ai greci ed ai romani. Famoso il sal conditus (sale condito con le spezie, tra cui il ginger) che utilizzavano questi ultimi per insaporire vivande.

La versatilità è la caratteristica principale di questo rizoma nodoso e ramificato. Lo zenzero infatti vanta proprietà innumerevoli e questo è merito soprattutto del gingerolo, il suo principale composto bioattivo.

La radice dello Zenzero viene dunque adoperata sia a scopi gastronomici che terapeutici.

Partendo da questi ultimi, inizierei anche lo zenzero stimola la digestione, agendo da tonico ed anti-infiammatorio e promuove la formazione della flora batterica, inibendo l’azione dei batteri nocivi.

Come rimedio per l’influenza provate a lasciare in infusione per 10-15 minuti un paio di fettine in una tazza d’acqua calda, aggiungendo miele e limone. La sensazione di “ossa rotte” ed i dolori muscolari diminuiranno in poco tempo. Inoltre, essendo lo zenzero un antinfiammatorio naturale vi aiuterà a liberare le vie nasali.

Il ginger, grazie agli oli essenziali in esso presenti, è un utile rimedio utile anche per sconfiggere le nausee di ogni tipo comprese quelle mattutine.

Il potere antiossidante dello zenzero diventa prezioso anche per attenuare macchie, cicatrici o segni di smagliature: è sufficiente tagliare delle fette abbastanza spesse di radice e applicarle sulle aree da trattare finché tutto il succo non sarà assorbito dalla pelle. Ripetendo il procedimento due-tre volte al giorno, in un mese si potranno apprezzare i primi risultati.

Un rimedio molto interessante che ho letto è dedicato ai fumatori e si pone l’obiettivo di ripulire i polmoni da muco e tossine grazie all’assunzione di una bevanda a base di zenzero, curcuma (dal grande potere antibatterico e antiossidante) e cipolle (dall’effetto antibiotico e indicate per la prevenzione delle infezioni alle vie respiratorie).

Ecco la ricetta per l’elisir salva-polmoni:

Ingredienti:

  • 1 kg di cipolla
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 1 piccola radice di zenzero pelata
  • 1 litro di acqua

Procedimento:

1. Portate ad ebollizione dell’acqua in una casseruola,

2. Quando l’acqua bolle aggiungete le cipolle e lo zenzero tagliati finemente ed in seguito la curcuma.

3. Lascia cuocere a fiamma bassa finché le cipolle saranno disfatte ed il composto risulterà denso.

4. Filtrate il preparato con un colino e versate il tutto in una bottiglia di vetro (meglio se scuro) con il tappo.

5. Quando si sarà raffreddato, riponetelo in frigorifero.

Si possono bere un paio di cucchiai al mattino a stomaco vuoto, prima di fare colazione, dolcificando a piacere con del miele.

(Ovviamente questa bevanda è efficace, ma non quanto smettere di fumare.)

Oltre ad avere straordinarie proprietà, lo zenzero può trasformare le ricette più classiche e rendervi fantasiosi dietro ai fornelli.

Sperimentate con questa salsa per l’insalata molto particolare: zenzero, salsa di soia, olio extravergine d’oliva e aglio.

Aggiungete un paio di fettine nel vostro soffritto, lo renderà più facile da digerire oppure provate a grattugiarne un po’ nella vostra zuppa, darete un tocco di “pizzico” (come lo chiama mia mamma) alla pietanza.

Ricordate che il sapore dello zenzero, che è acro-piccante e con un lieve aroma di limone, sarà più persistente se sarà aggiunto a fine cottura.

Per concludere, dati gli innumerevoli benefici che derivano dall’utilizzo di questa radice, vi consiglio di tenerne sempre un po’ nel frigo e mi raccomando si trova nel reparto freschi dell’orto frutta!

Avvertenze

Se ne sconsiglia l’uso a chi ha problemi di eccessiva fluidità del sangue e calcoli biliari, a chi fa uso di anticoagulanti, a chi utilizza farmaci per il diabete e alle donne in gravidanza.

E’ opportuno chiedere un parere al proprio medico prima di somministrare lo zenzero ai bambini ed ai ragazzi nella fase dello sviluppo.

Questa miracolosa radice potrebbe causare reazioni allergiche, inoltre è bene non superare la dose giornaliera consigliata, ovvero fino a 10 g di zenzero fresco al giorno.

Silvia Scopelliti

Articoli dal Blog “Marzapane e zenzero” di Silvia Scopelliti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura