QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 8° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 novembre 2019

Contenuto Sponsorizzato mercoledì 13 dicembre 2017 ore 06:45

Imparare le lingue come Exchange Student

In crescita il numero di studenti che ogni anno trascorre un anno scolastico all’estero, per imparare una lingua straniera, ma non solo.



FIRENZE — Durante gli ultimi anni sempre più studenti italiani hanno maturato la scelta di vivere l’esperienza di un anno scolastico all’estero. Perché? Sicuramente sono attratti dall’opportunità di entrare in contatto con una nuova cultura, imparare o migliorare una lingua straniera e sviluppare capacità personali da applicare ad un mondo del lavoro sempre più globalizzato e orientato alla multiculturalità.

Solitamente la mobilità internazionale è rivolta a chi è propenso a sviluppare la propria indipendenza, tenendo conto della propria maturità e del personale spirito di adattamento e non dimenticando, ovviamente, un buon rendimento scolastico. Si consiglia infatti che lo studente in partenza abbia tra i 15 e i 17 anni, anche se ci sono eccezioni sulla partenza in un’età inferiore (8 anni in su con sistemazione in college in Gran Bretagna, mentre in Irlanda dai 13 anni in su) o dopo il compimento del diciottesimo anno di età.

I programmi all’estero sono sempre riconosciuti dal Miur secondo la nota n.843 perciò al rientro in Italia lo studente che ha speso un semestre o un anno all’estero, non perde l’anno accademico anzi sarà ammesso all’anno successivo: solo sotto eventuale richiesta del consiglio di classe sarà tenuto ad effettuare delle prove integrative a settembre. In alcuni paesi è anche possibile conseguire il diploma, la durata del quale cambia in base al paese in cui si sceglie di vivere: è previsto il conseguimento in un solo anno per USA e talvolta per il Canada, in due anni invece per Irlanda, Gran Bretagna, Francia, Spagna.

QUALI SONO LE METE DISPONIBILI?

E’ possibile scegliere tra diverse destinazioni: Francia, Inghilterra, Scozia, Irlanda, USA, Spagna, Germania, Australia. In alcuni casi (Programma Select per USA, Canada e Gran Bretagna) si può scegliere la città in cui studiare, la regione del paese in riferimento, la scuola e persino le materie oggetto di studio! Molti studenti tendono a scegliere città come Los Angeles, Miami, New York, Boston per quanto riguarda gli Stati Uniti, Vancouver per il Canada, Londra, Brighton, Birmingham, Manchester per quanto riguarda l’Inghilterra, Dublino (Irlanda), Parigi (Francia), Berlino (Germania), Sydney (Australia).

La sistemazione può variare in base alle esigenze dello studente:

  • Sistemazione in famiglia madrelingua selezionata per partenze in Inghilterra, USA, Irlanda, Francia, Spagna, Germania, Canada, Australia
  • Sistemazione in college o boarding school per USA o Gran Bretagna.

Ad ogni modo, all’arrivo nel paese scelto, ogni studente avrà a disposizione l’aiuto, la vicinanza e il supporto h24 di un referente locale.

E I PERIODI DI PARTENZA?

Lo studente che sceglie di studiare all’estero, può decidere per un trimestre, un semestre o un anno intero (più di un anno eventualmente se si sceglie di conseguire il diploma nel paese estero). I periodi di partenza cambiano in base al calendario accademico previsto da ogni paese:

  • Agosto/settembre se si sceglie di partire per un anno intero.
  • Gennaio, in caso di un semestre.
  • Solo in Australia, causa calendario accademico che va da gennaio a dicembre, le partenze possono essere a gennaio (3/6/9/12 mesi), marzo (3/6/9 mesi), giugno (per un trimestre estivo senza perdere lezioni in Italia).

PRO O CONTRO?

Conoscere e migliorare una lingua straniera, entrare in contatto con una cultura diversa seppure apparentemente vicina, imparare ad autogestirsi e rendersi maggiormente coscienti della propria indipendenza: questi sono solo alcuni dei numerosi vantaggi che un’esperienza all’estero può dare, aprendo una vera e propria finestra sul mondo, sia dal punto di vista umano che accademico-professionale.

Trovarsi a contatto con altri studenti, sia locali che provenienti da altri paesi, all’interno di un contesto internazionale, darà ai ragazzi l’opportunità di crescere, formarsi, orientarsi in un mondo che sta divenendo sempre più globalizzato e multiculturale, confrontandosi con nuove abitudini e modi di fare: in poche parole, ampliare i propri orizzonti.

Vuoi studiare in un paese estero ma non sai come orientarti?

Rivolgiti a New Lands srl www.annoallestero.it : puoi prenotare un colloquio informativo in ufficio a Roma o via Skype e ricevere tutte le informazioni che desideri a riguardo! Si riconoscono inoltre anche delle mini borse di studio per gli studenti che hanno una media scolastica dall’8 in su, con sconti compresi tra 300 e 500 euro. 



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità