QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 19°31° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 giugno 2018

Attualità sabato 18 marzo 2017 ore 14:00

​Rivoluzione tramvia in via Valfonda

Dal 1 aprile scattano le modifiche al traffico con via Nazionale destinata solo al trasporto pubblico. I lavori prenderanno il via dal 3 aprile



FIRENZE — Ci siamo quasi. La rivoluzione per i cantieri della tramvia in via Valfonda e zona stazione sta per cominciare, ma, assicura l'assessore comunale al traffico Stefano Giorgetti, "si tratta dell'ultimo cantiere della linea 3". 

Nello specifico, i lavori inizieranno il 3 aprile, di lunedì, i lavori in via Valfonda che poi arriveranno in zona stazione fino a piazza dell’Unità Italiana. Si tratta degli ultimi cantieri della linea 3 e quelli relativi al capolinea della linea 2 della tramvia.

“Abbiamo deciso di privilegiare il trasporto pubblico dedicandogli in modo prioritario via Nazionale come direttrice di ingresso alla zona della stazione – ha detto l’assessore comunale al traffico Stefano Giorgetti - anche per questo saranno collocate due porte telematiche, una all’altezza di via Guelfa, l’altra all’altezza di via Fiume in modo che i veicoli privati, se non quelli autorizzati ztl A e B o diretti alle attività ricettive e ai garage, non possano transitare in via Nazionale".

Tra Ataf e linee extraurbane, spiega il Comune, saranno circa 970 i passaggi giornalieri per questo è importante che siano ridotti i transiti degli altri veicoli. "Siamo consapevoli che i primi giorni saranno difficili ma monitoreremo la situazione in tempo reale in modo da apportare eventuali miglioramenti, soprattutto per quanto riguarda via Nazionale e il numero dei passaggi dei bus”, ha aggiunto Giorgetti.

Dal punto di vista dei mezzi privati non autorizzati l’assessore ha confermato la suddivisione dei flussi tra chi è diretto al Mercato centrale e chi invece è diretto verso la stazione. Ovvero: i veicoli diretti al mercato centrale svolteranno a sinistra in via Bartolommei per rientrare in via San Zanobi e proseguire in via Panicale-via Taddea. L’uscita dal mercato sarà da via Chiara-via Nazionale-via Fiume-piazza Adua-via Valfonda. I veicoli diretti alla stazione e al parcheggio della stazione in arrivo da via Santa Caterina d’Alessandria svolteranno a destra in piazza Indipendenza fino all’incrocio con via Dolfi, poi svoltano a sinistra sulla piazza, costeggiano gli edifici fino all’incrocio con via Ridolfi (incrocio semaforizzato), proseguiranno in piazza Indipendenza fino a via della Fortezza, rientreranno in via del Pratello dove transiteranno fino a piazza del Crocifisso, via Faenza-via Cennini per arrivare in piazza Adua. Da qui potranno accedere al kiss&ride delle Fs (prospiciente alla Palazzina Reale) dove si può sostare gratuitamente per 15 minuti e all’ingresso del parcheggio della stazione utilizzando la corsia interna lato stazione. I veicoli in uscita dal parcheggio della stazione non potranno usare la rotatoria ma dovranno salire sulla rampa dell’ex kiss&ride (biglietteria), riprendere la corsia interna lato ex pensilina e riuscire da via Valfonda. L’itinerario per la stazione/parcheggio stazione è accessibile per chi proviene dal viale Strozzi e da via Dolfi con rientro su piazza Indipendenza. È stato predisposto un piano della segnaletica capillare sui percorsi consentiti.

Per il trasporto pubblico urbano, poi, restano invariati i percorsi in ingresso/uscita dalla stazione di Santa Maria Novella delle linee 36, 37, C1, C2 e C3. Si modificano invece i percorsi di queste 14 linee: 1 (Boccaccio/Salviati- Santa Maria Novella); 2 (Sesto/Calenzano-Santa Maria Novella); 4 (Cappuccini-San Marco) passante da Santa Maria Novella; 6 (Novelli/Torregalli), 11 (La Gora/Salviatino), 12 (Piazzale Michelangelo-Santa Maria Novella); 13 (Piazzale Michelangelo- Santa Maria Novella);14 (Careggi/Tolentino-Ripa/Il Girone) passante da Santa Maria Novella; 17 (Verga-Cascine/Boito) passante da Santa Maria Novella; 22 (Novoli-Vecchietti) passante da Santa Maria Novella; 23 (Nuovo Pignone-Sorgane/Nave a Rovezzano) passante da Santa Maria Novella solo in direzione Nuovo Pignone; 28 limitata a piazzale Montelungo; 57 limitata a Leopolda; D (Ferrucci-Santa Maria Novella) spostamento capolinea

Per quanto riguarda invece il trasporto pubblico extraurbano sono state identificate le direttrici di accesso principali, ovvero: Lucca, Pistoia, Autostrada A1/A11 (provenienza Baracca-Puccini). Per queste linee sarà predisposto il nuovo capolinea in zona Leopolda per garantire il raggiungimento di Santa Maria Novella con l’utilizzo del tram nella tratta Leopolda-Alamanni e Alamanni-Leopolda senza maggiorazione del titolo di viaggio. Mugello, Valdisieve, Arezzo (provenienza piazza della Libertà). Per queste linee il capolinea sarà nell’autostazione via Santa Caterina da Siena (ingresso via Nazionale, uscita via Valfonda). Nel caso di un carico eccessivo di transiti su via Nazionale è stato ipotizzato lo spostamento del capolinea in piazzale Montelungo con l’istituzione di un servizio di navetta per la stazione di Santa Maria Novella. Chianti, Siena, Grosseto (provenienza Ponte alla Vittoria). Anche in questo caso il capolinea è individuato nell’autostazione di via Santa Caterina da Siena (ingresso via degli Orti Oricellari, uscita via della Scala). Circondario Empolese Valdelsa (provenienza Ponte alla Vittoria): sempre capolinea nell’autostazione via Santa Caterina da Siena (ingresso da via degli Orti Oricellari-uscita da via del Curtatone).

Questi i provvedimenti propedeutici alla nuova viabilità.
La nuova viabilità di ingresso/uscita all’area della stazione e al mercato di San Lorenzo scatterà la mattina di sabato 1° aprile, ma già dalla prossima settimana, a partire da lunedì 20 marzo, saranno effettuati i primi interventi propedeutici alla nuova viabilità, come le modifiche dell’area pedonale di piazza Indipendenza e le inversioni di senso del quadrilatero composto da via della Fortezza-via del Pratello-via Guelfa-piazza del Crocifisso. Quindi in piazza del Crocifisso sarà istituito un senso unico con circolazione rotatoria in senso orario intorno all’area di sosta al centro della piazza, dove potranno parcheggiare solo i residenti Ztl A e B. Via della Fortezza da piazza Indipendenza a via del Pratello diventa a senso unico verso piazza Indipendenza; anche via del Pratello da via della Fortezza a piazza del Crocifisso sarà a senso unico verso quest’ultima; senso unico anche in via Montanelli che da via Guelfa a via della Fortezza diventa a senso unico da via Guelfa verso piazza Indipendenza; infine sarà a senso unico anche via Guelfa da piazza del Crocifisso a via Montanelli verso quest’ultima.
A seguire si procederà all’inversione del senso di marcia in via San Zanobi, da via delle Ruote a via XXVII Aprile, e di via Bartolommei. Inoltre si procederà anche all’inversione di via Faenza da piazzetta del Crocifisso a via Cennini verso quest’ultima, e di via Cennini da via Faenza a piazza Adua verso piazza Adua (fino al 1° aprile con obbligo di svolta verso via Fiume).
Le ultime modifiche saranno effettuate nella notte tra venerdì 31 marzo e sabato 1° aprile e riguarderanno l’inversione di via Fiume verso piazza Adua e di piazza Adua verso via Valfonda, l’inversione del tratto di via Santa Caterina d’Alessandria tra via XXVII Aprile e via Bartolommei verso quest’ultima strada, l’istituzione del doppio senso di marcia nelle due corsie tra l’ex pensilina e l’ingresso della stazione di Santa Maria Novella.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro