QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 26 settembre 2017

Spettacoli martedì 05 settembre 2017 ore 11:19

FloReMus, il festival del Rinascimento musicale

Al via il primo Festival del Rinascimento musicale. Nella Biblioteca di Michelozzo del Museo di San Marco arriva lo specialista catalano Pérez

FIRENZE — L’Associazione L’Homme Armé dal 2 al 10 settembre 2017 dà vita a "FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze", il primo Festival dedicato al Rinascimento musicale a Firenze.

Mercoledì 6 settembre alle 21.15 nella Biblioteca di Michelozzo del Museo di San Marco, arriva un altro ospite di levatura internazionale, lo specialista catalano Guillermo Pérez, che col suo gruppo di esperti esecutori di musica antica Tasto solo presenta "Keyes & Musiks", un viaggio nelle prime musiche strumentali della lontana Inghilterra, musiche che riflettono di una particolare influenza della musica borgognona del secolo precedente ma che, in uno specialissimo mix di antico e moderno, diventerà segno inconfondibile dello stile inglese. Uno sguardo a quel che offriva l’Inghilterra fra l’età post-laurenziana e quella di Cosimo I de’ Medici

Giovane ma già rinomato come interprete, Guillermo Pérez ha anche un nome coe docente e ricercatore, ricoprendo incarichi da insegnante o partecipando a gruppi di ricerca alle università di Tolosa e di Girona.

Il festival "FloReMus", che si svolge in concomitanza con la I edizione del Corso Internazionale di Musica Rinascimentale di Firenze, tenuto sempre da L’Homme Armé presso i locali della Scuola di Musica di Fiesole, colma una lacuna sul territorio fiorentino, dato che Firenze, oltre a essere notoriamente la culla del Rinascimento pittorico ed architettonico, è stata un importantissimo laboratorio dei principali indirizzi musicali del Rinascimento e non solo.

La prima edizione è dedicata alla musica tra Quattrocento e Cinquecento con una particolare attenzione proprio all’ambiente fiorentino e toscano tra l’epoca di Cosimo il Vecchio e quella del Granduca Cosimo I, incluse le alterne vicende repubblicane.

Il tema di quest’anno è legato anche alla ricorrenza del V centenario della morte di Heinrich Isaac, il grande compositore chiamato da Lorenzo il Magnifico a far parte della sua più ristretta cerchia di artisti e intellettuali: è considerato un fiorentino di adozione, essendo legato alla città, oltre che da motivi professionali, anche da rapporti familiari che lo trattennero a Firenze fino alla morte nel 1517. È seppellito nella Basilica della SS. Annunziata e su di lui sarà incentrato il concerto finale della manifestazione.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità