QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°17° 
Domani 14°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 31 maggio 2016

Cultura giovedì 18 febbraio 2016 ore 13:31

La star di Instagram al Museo dell'Opera del Duomo

Il fondatore del progetto #Empty Dave Krugman racconterà con le fotografie i capolavori del Duomo. Presenti altri dodici instagramers

FIRENZE — Arriva per la prima volta in Italia Dave Krugman, fondatore del movimento #Empty. Cogliere il fascino e l’emozione dei musei e delle loro opere d’arte durante l’orario di chiusura al pubblico è la sfida lanciata dal movimento internazionale di instagramers #empty, alla lettera “vuoto”.

Mancano pochi giorni al primo evento #empty dedicato a un museo italiano: il 19 e il 20 febbraio, il nuovo Museo dell’Opera del Duomo a Firenze sarà il protagonista di #emptyDuomoFI.

Dodici instagramers, per oltre 1 milione di followers, tra cui il fondatore del movimento internazionale #empty, il fotografo statunitense Dave Krugman, per la prima volta in Italia, racconteranno attraverso le loro immagini il Museo e i suoi capolavori durante l’orario di chiusura al pubblico condividendole in rete in tempo reale.

L’evento organizzato dall’Opera di Santa Maria del Fiore vedrà anche un incontro aperto al pubblico con gli instagramers di #empty, sabato 20 febbraio, In & Out Conference”, dedicato alla comunicazione digitale per i musei. Oltre a Krugman, saranno presenti gli instagramers: Bobby Anwar, Nicola Carmignani, Emilio Chulla, Antonio Ficai, Michele Grimaz, Cris Jimenez, Michael Koller, Laura Masi, Umit Savas, Inna Shnayder e Tiziana Vergari.

Per partecipare è necessario iscriversi fino ad esaurimento posti. L’incontro si al Centro Arte e Cultura dell’Opera di Santa Maria del Fiore a Firenze (piazza San Giovanni 7), con inizio alle 11. A tutti i partecipanti sarà, inoltre, offerto, un ingresso gratuito al nuovo Museo dell’Opera del Duomo.

Durante In & Out Conference saranno discussi l’impatto della comunicazione digitale per il settore arte e cultura, i risultati del movimento #empty(direttamente con il suo fondatore Dave Krugman), suggerimenti utili per il futuro della comunicazione museale, oltre che le esperienze degli ospiti in questo specifico campo.

Il progetto #enpty nasce nel 2013 da un’idea dell’instagramer statunitense Dave Krugman che riesce ad avere un permesso per accedere al Metropolitan Museum di New York durante l’orario di chiusura. Krugman invita altri igers e insieme fotografano le stanze deserte del MET condividendo in rete le immagini. Nasce così #emptyMET. In pochissimo tempo il successo di #emptyMET, grazie al network di Instagram, arriva all’attenzione dei principali Instagramers internazionali e nel 2014 ad ospitare il movimento #empty è la Royal Opera House di Londra e a seguire altri luoghi d’arte e cultura nel mondo: il museo Guggenheim (New York, settembre 2014), il Louvre (Parigi, ottobre 2014), il Teatro Bolshoi (Mosca, novembre2014), la Tate (Londra, dicembre 2014), la Venaria Reale (Torino, febbraio 2015) Fondazione Prada(Milano, luglio 2015) e il Musée d'Art et d'Histoire (Ginevra, settembre 2015).

L’evento potrà esser seguito in diretta su Instagram attraverso l’hashtag #emptyDuomoFi e #museduomofi. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità