QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 8° 
Domani -0°8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 03 dicembre 2016

Attualità lunedì 25 gennaio 2016 ore 18:08

M5S, mozione di sfiducia per il sindaco Fallani

La mozione è incentrata sulla vicenda della cooperativa Unica. Presentazione in Consiglio regionale con Bonafede, Cantone e i consiglieri comunali

SCANDICCI — “E’ inaccettabile che il sistema cooperativo non abbia tempestivamente verificato e sanzionato la grave anomalia che la Cooperativa Unica (Associata LegaCoop) ha messo in piedi nei confronti dei propri soci - ha dichiarato il consigliere regionale pentastellaro Enrico Cantone in una nota - Abbiamo, grazie alla sentenza del TAR, la situazione chiara davanti a noi: invece di vendere le case al prezzo condiviso con il Comune in sede di affidamento della realizzazione del piano PEEP, la cooperativa ha richiesto dei prezzi spropositati, a volte di oltre 100 mila euro superiori rispetto a quelli previsti dalla convenzione. Ma non solo. Abbiamo anche una seconda preoccupazione: chi doveva tutelare i risparmiatori che hanno investito i propri risparmi all’interno del capitale sociale della cooperativa? Riteniamo inoltre che l’azione del comune di rivedere a ribasso le sanzioni possa aver contribuito a ridurre le salvaguardie nei confronti dei risparmiatori. Allo stesso tempo appare grave che non siano stati realizzati gli accordi sottoscritti, come nel caso della costruzione della piscina comunale".

"La questione è così grave che sarebbe necessaria una indagine sul sistema cooperativo in Toscana, sia per verificare come siano state gestite le centinaia di convenzioni tra cooperative e comuni per quanto concerne la realizzazione delle aree PEEP - prosegue Cantone - cioè verificare se il caso della Cooperativa Unica sia un caso eccezionale o invece la normalità in Toscana, sia per capire come i risparmi dei cittadini siano tutelati dal sistema cooperativo. La mia impressione è che siamo davanti alla punta di un iceberg: più approfondiamo la questione, più troviamo situazioni non chiare nei confronti dei nostri concittadini.”

“Il M5S di Scandicci dimostra ancora una volta di essere l’unica forza politica che si preoccupa degli interessi e dei soldi dei cittadini - ha commentato il depurato 5 Stelle Alfonso Bonafede - Se non ci fossero i consiglieri del M5S, i cittadini di Scandicci non saprebbero che la solita amministrazione di centrosinistra non tutela i loro diritti, facendo così sperperare i propri soldi. Inoltre questa vicenda dimostra come a maggior ragione, dopo lo scandalo delle 4 Banche, i risparmiatori vadano tutelati anche quando ci sono di mezzo le cooperative”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Arte

Attualità

Attualità

Attualità