QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20°32° 
Domani 20°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 giugno 2016

Politica lunedì 21 marzo 2016 ore 13:07

La coalizione della sinistra schiera Quercioli

Maurizio Quercioli - foto da Twitter

E' lui il candidato a sindaco di Rifondazione comunista, Sesto Bene Comune, Alternativa Libera e Possibile alle amministrative 2016. No alle primarie

SESTO FIORENTINO — La nuova coalizione è definita dai promotori "un'alleanza progressista, civica e di sinistra aperta a tutte quelle forze della società disposte a battersi per un sostanziale cambiamento dell'amministrazione comunale di Sesto".

Ma niente primarie con altre liste civiche o partiti della sinistra.

"Abbiamo detto no al metodo delle primarie per individuare il candidato sindaco - si legge in una nota di Rifondazione comunista, Sesto Bene Comune, Alternativa Libera e Possibile - Crediamo infatti che questo strumento vada contro l'idea stessa della coalizione che stiamo costruendo. Data l'importanza dei temi in gioco, a partire dall'inceneritore e dalla pista aeroportuale che interessano trasversalmente tutta la popolazione, crediamo più utile presentare agli elettori una proposta fortemente caratterizzata su un programma di difesa civica".

"Abbiamo chiesto quindi ai partiti di fare un passo di lato mettendosi al servizio dell'interesse della comunità - prosegue la nota -  In questa logica i partiti attualmente aderenti alla coalizione hanno rinunciato a proporre dei loro candidati a sindaco, in favore di una figura civica e coerente con il programma che intendiamo proporre alla città, come Maurizio Quercioli".

"Le elezioni primarie in Italia sono state un momento di sviluppo unitario nei tempi della creazione del centro sinistra e hanno portato anche alla indicazione di buoni candidati unitari - scrivono ancora i rappresentanti di Rif.Comunista, Sesto Bene Comune, Alternativa Libera e Possibile - Dopo la fine del centro sinistra esse sono diventate sempre più strumento di divisione invece che di unità tra forze politiche diverse: esse risultano spesso come evidente espressione di divisione anche all’interno degli stessi partiti al punto dal finire in scontri, ricorsi e forme varie di spicciola corruzione".

"E' l’esatto contrario di ciò che questa coalizione si appresta a fare - conclude la nota - Crediamo invece che solo con la partecipazione viva e sincera di un popolo stretto attorno al suo sindaco e alla sua squadra, potremo veramente decidere il futuro di Sesto Fiorentino. Noi ci crediamo".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Cronaca

Attualità