QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18°22° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 21 luglio 2018

Sport mercoledì 04 marzo 2015 ore 13:51

Montella vuole una Coppa per i Della Valle

Fiorentina domani a Torino contro la Juventus nella semifinale d'andata di Tim Cup. Tra i Viola asenti Tomovic, Savic, Pizarro e Tatarusanu



FIRENZE — Per Firenze e i tifosi della Fiorentina non è mai una sfida come le altre. A maggior ragione stavolta che, in ballo, c'è l'accesso alla finale di Coppa Italia e la possibilità concreta di alzare un trofeo. Quello che, ha voluto ricordare Montella nella consueta conferenza stampa della vigilia, "manca ancora alla famiglia Della Valle ma che meriterebbe per il grande sforzo economico che da anni sta mettendo a sostegno di questa società e di questa squadra".

I viola ci riprovano, dopo che nella scorsa stagione il doppio confronto coi bianconeri fu fatale in Europa League (eliminazione agli ottavi) mentre la Coppa Italia sfuggì proprio all'ultimo atto nella maledetta notte dell'Olimpico contro il Napoli rimasta nelle cronache più per gli incidenti tra tifosi romanisti e partenopei che per l'aspetto sportivo. Certo, il compito è tutt'altro che agevole considerando anche che i bianconeri manderanno in campo la formazione migliore dato che, come ha ricordato il tecnico Massimiliano Allegri, "è un trofeo che non vinciamo da 20 anni".

Non di meno, per Mario Gomez e compagni l'appuntamento arriva nel bel mezzo di un "tour de force" fatto di 7 partite in tre settimane iniziato comunque nel migliore dei modi col passaggio del turno in Europa League a spese del Tottenham e la vittoria di Milano con l'Inter in 9 contro 11. 

A preoccupare Montella, così, c'è soprattutto la questione infortunati. Borja Valero e Basanta sono convocati ma la loro presenta resta in forse mentre Tomovic, Savic, Pizarro e Tatarusanu non figurano tra i 23 che partiranno alla volta di Torino. Recuperati sono invece Mati Fernandez e Mario Gomez che tornerà al centro dell'attacco supportato dall'ormai inamovibile Salah e Joaquin.

In campo, insomma, andrà la formazione migliore possibile perché Montella è stato chiaro: "Essendo la semifinale è chiaro che la Coppa Italia in questo momento è la nostra priorità, anche per provare a regalare finalmente un trofeo alla famiglia Della Valle. Ma anche a me dato che è una Coppa che non ho mai vinto".

Infine la questione portiere. A difendere la porta gigliata ci sarà ancora una volta Neto (che si è già promesso alla Juve nella prossima stagione). "Abbiamo due ottimi portieri che si possono alternare, Tata mi dà più garanzie dal punto di vista psicologico. Se è un problema, è un gran bel problema" aveva liquidato la questione in conferenza stampa Montella. Ma col rumeno ancora non al 100%, l'estremo difensore brasiliano si troverà domani sera a giocare probabilmente contro il suo futuro.

Appuntamento, dunque, per domani sera alle 20.45 allo Juventus Stadium mentre il ritorno è in programma a Firenze il 7 aprile



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità