QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12°21° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 26 settembre 2016

Cultura mercoledì 27 gennaio 2016 ore 15:32

Maggio, il pareggio di bilancio non basta

Servizio di Serena Margheri

Il soprintendente Alberto Bianchi ha annunciato l'avvio di una campagna di raccolta fondi on line: "La sicurezza economica l'avremo nel 2018"

FIRENZE — Nessuno nasconde l'entusiasmo per il risultato raggiunto nel 2015 e su cui in pochi solo un anno fa erano pronti a scommettere. Eppure, secondo quanto comunicato da Francesco Bianchi, soprintendente del Maggio Musicale fiorentino e dal sindaco e presidente della fondazione, Dario Nardella, il teatro ha raggiunto il pareggio di bilancio nella scorsa stagione.

"E' un risultato straordinario - ha detto il sindaco - reso possibile attraverso un grandissimo lavoro. Tutti si sono impegnati pancia a terra per raggiungerlo. La fondazione non chiudeva con un pareggio di bilancio da tempo immemorabile". 

Arrivare a questo risultato non è stato semplice. "Un accordo con le banche - ha spiegato il soprintendente ed ex commissario Alberto Bianchi -, ha consentito di stralciare debiti per 14,5 milioni di euro. Si tratta di uno stralcio che non ha precedenti nella storia delle ristrutturazioni del debito bancario".

A questo punto il Maggio fiorentino guarda al futuro, tanto che prossimamente partirà una campagna di raccolta fondi on line. "Dai primi giorni di maggio partirà la campagna - ha aggiunto il sovrintendente - siamo i primi a farlo e per questo siamo sponsorizzati dallo stesso Kickstarter, che su questo piano ha messo la faccia. Ne siamo felici, perchè Kickstarter ha 21 milioni di accessi al giorno, e ha deciso di sposare la nostra campagna".

Per il momento non è stato fissato un tetto da raggiungere.

"Abbiamo svariati testimonial - ha aggiunto Bianchi -, dei quali non posso svelare l'identità al momento: non sono però solo testimonial artistici e musicali, ma di ogni genere, e di assoluto rilievo".

In ogni caso l'obiettivo della Fondazione è quello di raggiungere la solidità finanziaria. "Per il 2018 - ha detto  Bianchi - prevediamo che l'incasso da biglietti costituirà, com'è fisiologico, un terzo del bilancio del Maggio: a quel punto la fondazione sarà in completa sicurezza economica".

"Dal punto di vista commerciale pensiamo di ottenere ricavi da sfruttamento commerciale del teatro dell'opera per 800mila euro - ha aggiunto -; 5,5 milioni e mezzo di incassi da biglietteria e un obbiettivo raccolta fondi privati, tra sponsor, donazioni e crowdfunding per 4,5 milioni. Nel 2015 ci siamo fermati a 1,5".

Il debito consolidato totale del teatro, ha detto infine Bianchi, al 31 dicembre 2015 ammontava a 59 milioni di euro.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca