QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani -1°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 05 dicembre 2016

Attualità sabato 27 febbraio 2016 ore 15:55

Totti, il finale di partita secondo Pieraccioni

Leonardo Pieraccioni

Migliaia di visualizzazioni per il post su facebook dell'attore toscano che suggerisce al calciatore come battere il suo ultimo rigore

FIRENZE — Un post divertito quello di Leonardo Pieraccioni che ha subito scatenato un polverone di commenti. In poche parole, il comico spiega al calciatore come, secondo lui, dovrebbe essere la sua ultima partita.

"Non m'intendo di calcio, non ne so niente, non mi ha mai appassionato se non quando a dieci anni mi ci porto i' mì zio ed io per 90 minuti mi gasai guardando solo i tifosi che facevano i cori invece che guardare la partita - scrive Pieraccioni - Poi ci sono tornato qualche volta in tribuna invitato da Cecchi Gori e da li mi gasavo solo a guardare le mogli dei dirigenti e dei calciatori che mi garbavano molto di più assai della partita e dei tifosi che facevano i cori". 

"Premessa doverosa perché vorrei parlare di Francesco Totti e se la mia analisi fosse sbagliata è perché, appunto, non me ne intendo. Totti è stato un grande in campo e nella vita ha fatto e fa tante opere di beneficenza che lo rendono una persona ancora più eccezionale". 

"Ecco, però, ora leggo che vuol giocare un altro anno, che però non si trova d'accordo, che addirittura da un allenamento lo hanno escluso, insomma una roba così, no...'un va bene. E allora mi permetto di suggerirgli io un finale di partita alla sua altezza, dopodiché farà il dirigente, l'allenatore, ecc.ecc", aggiunge Pieraccioni che poi snocciola la trama: "Ecco il piano: Lui deve giocare ancora fino al prossimo rigore per la Roma. A quel punto fanno finta che lo batta un altro che poi all'ultimo invece si volta, fa un piccolo inchino davanti a lui e con la manina gli dice 'prego Capitano'. Lui arriva al dischetto, si mette le mani sui fianchi, sorride, sta fermo. In silenzio".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità