QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 28° 
Domani 19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 23 settembre 2017

Cronaca sabato 30 luglio 2016 ore 10:30

Prete maltrattato, liberi alcuni degli indagati

Il Tribunale del Riesame ha rimesso in libertà tre operatori sanitari accusati di aver umiliato e vessato un anziano ospite del convitto ecclesiastico

FIRENZE — Niente più arresti domiciliari ma solo obbligo di firma per tre delle persone coinvolte nell'inchiesta sui maltrattamenti ad un anziano sacerdote infermo al convitto ecclesiastico di Firenze. Il tribunale ha accolto il ricorso di Luca Conte, 34 anni, abitante a Ramini di Pistoia, che quindi torna libero, e riformato la stessa ordinanza rispetto agli indagati Giuseppe Floridia, 31 anni, infermiere di Ragusa, e Christian Edward Vasquez Sotomayor, 34, peruviano di Lima residente a Firenze.

Il tribunale della libertà ha così giudicato le posizioni dei tre meno gravi rispetto agli altri quattro tra infermieri operatori sanitari coinvolti nell'inchiesta che secondo l'accusa si sarebbero resi protagonisti di offese, provocazioni, e crudeli beffe nei confronti dell'anziano degente.

Confermati invece i domiciliari, con alcune ore di permesso per aiutare la moglie incinta, per Klaudjan Bajrami, 45anni, e Claudio Bonfanti, 54, residente nel Pratese. In un'altra udienza sono state le posizioni degli altri ai domiciliari, Massimiliano Malavolta, 50 di Scandicci (Firenze), e Alberto Catarzi, 32 di Firenze. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca