QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 17°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 26 agosto 2016

Arte mercoledì 10 febbraio 2016 ore 13:13

Le celebrazioni per l'Elettrice Palatina

Eventi a Palazzo Pitti e alle Cappelle Medicee in occasione del 273° anniversario della morte Anna Maria Luisa de Medici, giovedì 18 febbraio

FIRENZE — In ricordo di Anna Maria Luisa (1677-1743), ultima discendente del ramo granducale dei Medici, il Comune di Firenze e le Gallerie degli Uffizi propongono un suggestivo evento di rievocazione del personaggio storico in collaborazione con l'associazione Muse.

Per l'occasione il Museo delle Cappelle Medicee resterà aperto dalle ore 8.15 alle 13.50 con ingresso gratuito e alle ore 11 è programmata la deposizione dell'omaggio floreale alla tomba dell'Elettrice Palatina da parte del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che muoverà dal Palagio di Parte Guelfa alle 10.45. Prevista la presenza di alcune delle principali autorità cittadine

Il grande merito di Anna Maria Luisa ha fondamento nella stesura di un atto giuridico, noto come Patto di Famiglia, grazie al quale l'ultima erede della dinastia vincolava allo Stato - all'epoca il Granducato di Toscana - tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee. Si deve dunque a lei la permanenza in Firenze di un patrimonio culturale senza eguali, che si può ammirare agli Uffizi e in altri musei.

II pubblico avrà l'occasione di incontrare Anna Maria Luisa de' Medici a Palazzo Pitti (nella Sala di Bona della Galleria Palatina), uno dei luoghi per lei più significativi. Qui l'Elettrice Palatina soggiornò prima nella sua giovinezza e poi dal 1717, dopo una parentesi di 26 anni trascorsi a Dusseldorf al fianco dell'Elettore Palatino Johan Wilhelm, portando nei suoi appartamenti - così come in città -, il raffinato gusto dell'arte coltivato già in Germania.

L'incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l'occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia.

Gli incontri si svolgeranno nella Sala Di Bona - previsti in tre repliche alle ore 15, 16 e 17 - sono gratuiti e sono riservati solo a coloro che si prenoteranno ai contatti 055-2768224 e 055-2768558, fino a esaurimento posti; la partecipazione all'incontro è gratuita ma non comprende l'ingresso alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, che resta a pagamento.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca