QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 novembre 2017

Cronaca domenica 10 settembre 2017 ore 19:24

L'appuntato: "Mi sono fatto trascinare"

Il carabinieri accusato insieme al collega di aver violentato due studentesse americane ha parlato al suo avvocato. Si è detto "devastato"

FIRENZE — L'appuntato dei carabinieri, accusato insieme a un collega di aver stuprato due studentesse americane, ha parlato col proprio avvocato difensore, Cristina Menichetti.

L'uomo avrebbe fatto sapere di essere "devastato" e consapevole di "aver fatto una cosa inqualificabile". Poi avrebbe aggiunto di non saper spiegare "perché mi sono fatto trascinare in questa situazione".

"Da 20 anni sono nell'Arma - avrebbe aggiunto l'appuntato - e aiuto le persone, anche correndo dei rischi". Sulla ragazza americana, che lo ha denunciato per violenza sessuale, il militare avrebbe spiegato che "non mi sembrava ubriaca, non barcollava, non puzzava di alcol, connetteva bene i discorsi".

L'accusato, secondo quanto riferito dal suo avvocato, avrebbe parlato anche di altri aspetti dicendo che non pensava che la ragazza fosse così giovane, ma che avesse circa trenta anni.

"Non mi sono accorto che era ubriaca - avrebbe ribadito al suo avvocato - e non ho percepito nessuna contrarietà al rapporto sessuale avuto insieme".

Il carabiniere ha cercato un difensore per andare, di sua volontà, in procura venerdì scorso a farsi interrogare, prima di essere convocato dagli inquirenti.

Da quanto si apprende il militare ha ripetuto le stesse cose anche al pm Ornella Galeotti. 

L'avvocato Menichetti ha fatto sapere che per ora il carabiniere non ha ricevuto né avvisi di garanzie né notifiche per compimenti di atti di indagine. 

I due carabinieri sono stati denunciati dalle studentesse, sono accusati di stupro.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità