QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12°27° 
Domani 10°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 27 settembre 2016

Attualità lunedì 11 gennaio 2016 ore 13:25

La linea 3 su via Vittorio Emanuele e Corridoni

Il progetto dell tramvia consentirà il mantenimento della viabilità e della sosta e il rifacimento di piazza Dalmazia. Garantito il rispetto dei tempi

FIRENZE — L’Amministrazione ha individuato la soluzione riguardo al percorso della linea 3 tra il progetto del passaggio in via Vittorio Emanuele II/via Corridoni e l’alternativa denominata “Variante Rifredi” che prevede appunto la realizzazione dei binari su questa strada.

Alla base della scelta valutazioni tecniche e politiche emerse dal confronto tra il progetto definitivo dell’ipotesi della Variante di Rifredi, consegnato recentemente all’Amministrazione, e la soluzione Vittorio Emanuele/Corridoni. Un confronto che ha premiato questo percorso.
La sede tramviaria occuperà meno spazio nella strada consentendo quindi il mantenimento di una corsia per la viabilità e la sosta nelle due vie. 

Questo anche nella fase della cantierizzazione. Grazie alla tecnologia di lavorazione “di testa” e all’articolazione degli interventi a stralci funzionali, i cantieri risulteranno meno invasivi rispetto alla prima organizzazione dei lavori consentendo il mantenimento di una corsia su via Vittorio Emanuele e via Corridoni.
Inoltre anche questa soluzione consentirà il rifacimento di piazza Dalmazia per accogliere lo spazio dedicato al mercato. 

E ancora permetterà di liberare via di Rifredi destinata a diventare il nodo di interscambio tra il trasporto pubblico proveniente da Sesto e Calenzano e la tramvia e dove sarà possibile anche reperire spazi per la sosta dei residenti e per quella, a rotazione veloce, a servizio del centro commerciale naturale.

Non secondaria inoltre la questione dei tempi: dall’analisi dei cronoprogrammi relativi ai due progetti definitivi, infatti, la realizzazione del percorso Vittorio Emanuele/Corridoni permette il rispetto dell’attuale tempistica relativa alla linea 3 (conclusione agosto 2017) mentre la Variante Rifredi comporta lo slittamento del termine dei cantieri di un anno circa (settembre 2018).

Come pure significativo l’aumento imprevisto dei costi per la realizzazione della Variante rispetto alla stima effettuata in fase di preliminare. 

Si tratta di un surplus di 7,7 milioni di euro dovuti principalmente al maggior costo dello spostamento dei sottoservizi, alle spese relative all’esproprio dell’area Enel e alla connesse opere compensative, all’allungamento di 200 metri del percorso della linea 3.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità