QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°29° 
Domani 13°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 30 maggio 2017

Attualità mercoledì 19 aprile 2017 ore 16:00

Il cinema baltico irrompe al Museo Novecento

Foto twitter museo Novecento

Cinema ma anche arte con la mostra 'Visioni dal Nord' che porta per la prima volta a Firenze una selezione della collezione di Enn Kunila

FIRENZE — Il terzo appuntamento con il cinema baltico al Museo Novecento è in programma venerdì alle 21 con la proiezione di 'Kirsitubakas / Cherry Tobacco' di Katrin e Andres Maimik.

Nella pellicola si racconta la storia di Laura, ragazza di una piccola città, costantemente annoiata, in conflitto con la madre e disinteressata verso tutto ciò che la circonda che considera monotono e infantile. Un giorno Merit, vitale amica di Laura, la invita ad una escursione verso una palude, guidata da Joosep, un uomo di mezza età, amante della natura. L’inizio della gita è tutt’altro che promettente: la relazione tra la riservata ragazza e l’estroverso Joosep, che tenta di impressionare la compagnia con il suo stile montanaro e bizzarri rituali, è tesa. Con sua grande sorpresa, tuttavia Laura scopre nel corso dell’escursione di essere attratta dal fascino ruvido di Joosep. La ricerca giunge alla sua inevitabile conclusione e Laura si trova a dover decidere se la relazione con un uomo più anziano sia un semplice passaggio nel tortuoso percorso per diventare donna, o se invece si tratti davvero del suo primo amore.

Il film si colloca nella rassegna organizzata dal museo in occasione della mostra Visioni dal Nord. Pittura estone dalla collezione Enn Kunila, 1910 – 1940”. La mostra porta per la prima volta a Firenze una selezione inedita della collezione d’arte di Enn Kunila, tra le più vaste raccolte di pittura moderna dell’Europa nordorientale. L'esposizione è curata dallo storico dell'arte Eero Epner: la mostra presenta dipinti che ripercorrono le origini e gli sviluppi della modernità in Estonia, raccontando atmosfere, colori e paesaggi di artisti quali Ants Laikmaa, Elmar Kits, Villem Ormisson, Endel Kõks, Nikolai Triik e Herbert Lukk. Particolare attenzione è dedicata a Konrad Mägi (1878-1925), considerato il primo pittore della modernità estone. 

La rassegna proseguirà venerdì 28 aprile con Communion e Oleg, due cortometraggi di Jaan Toomik, e un altro, Superbia, di Martti Helde e venerdì 5 maggio con Sügisball / Autumn ball (2007) di Veiko Õunpuu.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità